Per non dimenticare

Il museo della Tuscia Rupestre di Barbarano Romano è intitolato alla memoria di un giovane ricercatore, Francesco Spallone (1981- 2009), che tra le forre e nei fontanili del territorio del Parco Regionale Marturanum (Barbarano Romano - Vt) ha iniziato giovanissimo a coltivare la propria passione per il mondo degli animali, trasformandola a breve in un vero e proprio impegno professionale e scientifico.
Queste pagine sono la trasposizione in Internet di una mostra permanente dedicata alle sue attività di ricerca
Il percorso espositivo è articolato in dieci pannelli, affiancati da alcune teche espositive contenenti reperti relativi alle ricerche effettuate da Francesco. Ogni pannello reca un codice QR che può essere utilizzato, con smartphone/notepad e programma apposito, per memorizzare alcune informazioni contenute o per consentirne la lettura con apposito software dedicato ai non vedenti. Un altro codice QR, più piccolo e posto in alto, consente di collegarsi alla pagina del sito internet del Museo dedicata al pannello stesso.

Ringraziamenti
La mostra e l’aggiornamento dell’apparato espositivo del Museo sono stati resi possibili dal determinante e generoso contributo donato dalla Famiglia Spallone, cui vanno tutta la riconoscenza e l’affetto di chi vi opera da tempo volontariamente.
I testi sono stati redatti da Claudio Bagnoli - erpetologo e da Andrea Sasso - direttore del Museo. L’allestimento espositivo della mostra è stato curato da Claudio Bagnoli, Mario Spallone, Mauro Franceschi, Andrea Sasso.
Supervisione alla redazione del materiale espositivo: Comitato Scientifico dell’Istituto Tuscia Rupestre (www.istituto.tusciarupestre.eu).
Logistica e organizzazione: Cooperativa sociale I SEMI.
Stampa: Cooperativa Sociale Alice. Grafica: A. Sasso.
Quando non diversamente specificato, le immagini degli esemplari faunistici riprodotte sono di Francesco Spallone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home Page Comune di Barbarano Romano Sistema Regionale RESINA