Materiali e attrezzature di ricerca

Le attività di campionamento non richiedono un’attrezzatura particolarmente sofisticata: retini, contenitori idonei in vetro e barattoli infrangibili con fori d’areazione. Si tratta in fondo di prelevare qualche esemplare, fotografarlo, prendere nota dei dati relativi a peso, dimensioni e luogo di ritrovamento, e poi rilasciarlo.
Diversi sono il procedimento e l’attrezzatura nel caso in cui lo studio si basi non solo sui dati “fisici” ma su quelli genetici: in tal caso è necessario catturare alcuni esemplari con la massima cautela, prelevarne porzioni minime di tessuto, portarle con contenitori adeguati in laboratorio ed analizzarle mediante apparecchiature speciali.
Francesco ha condotto indagini sulla struttura genetica di Salamandra salamandra per la preparazione della tesi di laurea sperimentale. Studiò 15 enzimi codificati da 23 loci presuntivi grazie alla disponibilità tecnologica dei laboratori di Genetica delle Popolazioni, completamente attrezzati per l'analisi elettroforetica di sistemi gene-enzima. Le apparecchiature lì disponibili comprendono armadi freddi termostatati a 5°C, alimentatori a corrente continua, agitatori magnetici, stufe termostatate, frigoriferi, congelatori a -20°C e ultracongelatori a -80°C per conservare il materiale nelle varie fasi di studio, oltre a tutta la consueta dotazione dei laboratori e alle sostanze di consumo. I dati ottenuti sono stati in seguito analizzati mediante diversi software specializzati (BIOSYS, SYSTAT, etc. ), installati su computer con differenti sistemi operativi, specificamente dedicati a questo lavoro.

Talora la ricerca va ad indagare anche gli ambienti più difficili e apparentemente “ostili”: persino nei sistemi di drenaggio o raccolta delle acque costruiti dall’uomo è possibile individuare numerose specie di anfibi. Nella foto vasche di raccolta delle acque al Castello Ceconi, Pielungo (Pn). In esse sono state registrate ben cinque specie di anfibi: l’ululone dal ventre giallo (Bombina variegata), la rana montana (Rana temporaria), il rospo comune (Bufo bufo), il tritone alpestre (Ichtyosaura alpestris) e la salamandra pezzata (Salamandra salamandra).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home Page Comune di Barbarano Romano Sistema Regionale RESINA